Valute / Cambio

A+ A A-

Bolkestein: cosa cambia per gli oltre 400.000 posti di lavoro, di cui 20.000 pugliesi

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Legge di Stabilità ha portato tre grandi passi avanti sul versante della tutela degli operatori italiani del commercio ambulante.

Innanzitutto lo stop ai bandi, la definitiva proroga al 2020 per l’applicazione della direttiva Bolkestein nonché l’esclusione per coloro che, nell’ultimo biennio, abbiano direttamente utilizzato le concessioni quale unica o prevalente fonte di reddito per sé e per il proprio nucleo familiare. Ad essere interessate sono circa 200.000 piccole e medie imprese, con oltre 400.000 posti di lavoro, di cui ben 20.000 pugliesi.

La direttiva Bolkestein prevede la semplificazione delle procedure amministrative e burocratiche per esercitare temporaneamente un’attività commerciale dentro uno dei paesi comunitari. Ciò comporta che i commercianti italiani, dotati di regolari licenze già acquistate in passato e con rinnovo automatico, debbano partecipare ai nuovi bandi per ottenerne il rinnovo. 

Le graduatorie, però, non terranno più conto né dell’anzianità né della professionalità e comporteranno che, per alcuni periodi, molti ambulanti saranno costretti a rimanere fermi e quindi senza lavoro. Infine, vengono spalancate le porte alle grandi società che complicherebbero ulteriormente la partecipazione ai bandi dei singoli soggetti.

 

Ultima modifica il

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Visit the best review site bbetting.co.uk for Bet365 site.

 

         

 

Redazione e amministrazione: Via del Gladioli, 6 - 70026 - Modugno/Bari • Tel. 080.5375408 • redazione@impresametropolitana.it Tribunale di Bari, Num. R.G. 2482/2013 del 23/09/2013