Valute / Cambio

A+ A A-

Il Salone Nautico di Puglia punta a rilanciare il Distretto Regionale della Nautica da Diporto

Vota questo articolo
(0 Voti)

Fino al 1 Maggio a Brindisi si terrà lo Snim 2018, il più grande Salone nautico dell’Adriatico, principale vetrina per vivere il mare a 360°.

Oltre all’esposizione statica, momenti di apprendimento tecnico e culturale, di laboratori esperienziali e momenti di degustazione guidata, in cui l’utente, anche non possessore di barca, potrà costruire il suo palinsesto personale, dal viaggio al cibo, dall’imbarcazione all’abbigliamento, dalla sostenibilità ambientale al lavoro.

Da ammirare più di 180 barche appartenenti alle quattro tradizionali aree: vela, motori fuoribordo e gommoni, powerboat e motoryacht., lungo un percorso rinnovato, accogliente e aree riservate.

Snim 2018 ha registrato negli ultimi 3 anni una costante crescita dei numeri sia di espositori che di visitatori. A questo ha contribuito il forte appeal turistico della Puglia di questi anni e la strategica posizione geografica della stessa rispetto al bacino marittimo-turistico che interessa Slovenia, Croazia, Albania, Grecia, Turchia, in forte crescita.

Il ritorno a Brindisi, all’interno del Porto Turistico, grazie alla possibilità di esporre le imbarcazioni in acqua, ha permesso un sostanziale incremento del numero di espositori, oltre 100 aziende e circa 150 imbarcazioni, provenienti da tutte le regioni del Mezzogiorno d’Italia, con particolare riferimento al settore della vela, assente nelle edizioni di Bari e che in Puglia registra un numero importante di appassionati.

L’integrazione fra il percorso a terra e a mare permetterà alle aziende di far testare le imbarcazioni in condizioni meteo-marine ideali e naturalmente sarà allestito uno spazio dedicato all’accessoristica ed alla componentistica.

Accanto ai settori della cantieristica e dell’accessoristica nautica, sono presenti gli sport del mare, la subacquea, il turismo nautico, la sicurezza in mare, il turismo balneare, la pesca industriale e sportiva.

Oltre ad altri temi come quelli relativi all’ambiente (tema di fondo i parchi marini, la salvaguardia del patrimonio costiero e l’ecosostenibilità dello sviluppo), spazio all’enogastronomia come valore aggiunto nella politica turistico-ricettiva del territorio con particolare riguardo al consumo del pesce e della Sicurezza in Mare con la partecipazione del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato.

Il tema “clou” del Salone è il sostegno alle attività di promozione ed internazionalizzazione del Distretto Regionale della Nautica da Diporto, fortemente voluto dalla Regione, per favorire nuove opportunità produttive e commerciali e una crescita degli standard di qualità e competitività di un comparto definito strategico per l’economia futura del territorio.

In una regione come la Puglia, caratterizzata da una costa lunghissima e da un turismo in forte crescita, la nautica da diporto rappresenta un importante volano di sviluppo economico ed il Salone Nautico di Puglia, rappresenta oramai da anni, il contenitore attraverso il quale dare impulso alle attività del Distretto, promuovere importanti momenti di incontro fra tutti i partner per favorire la cooperazione e la nascita di  “Sistemi d’Impresa” che rafforzino le realtà esistenti ed al tempo stesso generino nuove attività.

Ultima modifica il

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Visit the best review site bbetting.co.uk for Bet365 site.

 

         

 

Redazione e amministrazione: Via del Gladioli, 6 - 70026 - Modugno/Bari • Tel. 080.5375408 • redazione@impresametropolitana.it Tribunale di Bari, Num. R.G. 2482/2013 del 23/09/2013