Valute / Cambio

A+ A A-

Pil, nel 2018 aumenta in volume dello 0,8% rispetto al 2017, il rapporto deficit/Pil è al -2,2%

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Istat ha presentato le stime relative alla revisione generale dei Conti Economici Nazionali, concordata in sede europea a cinque anni dal passaggio al SEC 2010 e che introduce innovazioni e miglioramenti di metodi e di fonti. In parallelo, le serie storiche ricostruite retrospettivamente fino al 1995 sono rese disponibili sulla banca dati I.stat.

Nel 2018 il Pil ai prezzi di mercato risulta pari a 1.765.421 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 8.439 milioni rispetto alla stima di aprile scorso. Per il 2017 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 9.220 milioni di euro. Nel 2018 il tasso di crescita del Pil in volume è pari a 0,8%, con una revisione al ribasso di 0,1 punti percentuali rispetto alla stima di aprile.

Sulla base dei nuovi dati, il Pil in volume è cresciuto nel 2017 dell’1,7%, con una revisione nulla rispetto alla stima di aprile; il tasso di crescita del 2016 è stato rivisto all’1,3% dall’1,1% della stima precedente.

Nel 2018 gli investimenti fissi lordi sono cresciuti in volume del 3,2%, i consumi finali nazionali dello 0,7%, le esportazioni di beni e servizi dell’1,8% e le importazioni del 3,0%.

Il valore aggiunto, a prezzi costanti, è aumentato dello 0,7% nel settore dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, del 2,0% nell’industria in senso stretto, dello 0,6% nel settore dei servizi e del 2,4% nelle costruzioni.

Per l’insieme delle società non finanziarie, la quota di profitto è pari al 42,2% e il tasso di investimento al 21,3%.

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici ha segnato nel 2018 una crescita dell’1,8% in valore nominale e dello 0,9% in termini di potere d’acquisto. Poiché il valore dei consumi privati è aumentato dell’1,7%, la propensione al risparmio delle famiglie è rimasta quasi stabile, passando dall’8,0% all’8,1%.

L’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è pari nel 2018 a -2,2 % (-2,4 % nel 2017), con una lievissima revisione in peggioramento (-0,1 punti percentuali) rispetto alla stima pubblicata ad aprile.

Il saldo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) è pari a +1,5 % del Pil.

Nota. Alle ore 13.20 del 23 settembre 2019 il testo integrale del comunicato stampa in download è stato sostituito per rettificare alcune imprecisioni testuali: a) un refuso presente in prima pagina, nel penultimo paragrafo, dove al posto dell’espressione “(+0,2 punti percentuali)” si legge ora “(-0,1 punti percentuali)”; b) correzioni di slineamenti tra testo e dati nel paragrafo al di sotto del prospetto 13. Tutti i numeri presenti nelle tabelle restano immutati e coerenti con la nuova formulazione.

 

Le serie storiche riguardanti specifiche componenti di dettaglio dei conti nazionali saranno progressivamente aggiornate sulla banca dati i.stat; il processo terminerà con la diffusione dei conti trimestrali il 4 ottobre prossimo.

Ultima modifica il

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Visit the best review site bbetting.co.uk for Bet365 site.

 

         

 

Redazione e amministrazione: Via del Gladioli, 6 - 70026 - Modugno/Bari • Tel. 080.5375408 • redazione@impresametropolitana.it Tribunale di Bari, Num. R.G. 2482/2013 del 23/09/2013